SOCIAL NETWORK E AZIENDE, NEL 2012 LA CONSAPEVOLEZZA ?

Possiamo certamente e senza ombra di dubbio dire che nel corso del 2011, le aziende, anche quelle italiane si sono affacciate ai Social Network e ad essere presenti con propri profili o pagine sui vari social.

E’ stata, almeno dal mio punto di vista e con le dovute eccezioni, un anno dove le aziende hanno messo il loro piede sui social quasi come fatto dovuto, quasi come evento ineluttabile, piuttosto che con un progetto concreto di presenza.

In molte hanno fatto un po’ come quei bambini che giunti per la prima volta al mare cominciano a guardarlo, ad avvicinarsi, magari carponi alla riva, a immergere i propri piedini salvo poi non sapere dell’arrivo dell’onda, o della necessità di nuotare e scoprire che l’acqua del mare è salata e indigesta se bevuta.

Le aziende spessissimo, hanno intrapreso la loro avventura sui social network senza un progetto, senza capire che se si vuole galleggiare e non si sa nuotare ci vuole il salvagente, se si sa nuotare bisogna pur avere una meta.

Ecco, nel 2012, io mi immagino delle aziende che sappiano che con i social network si possono creare relazioni importanti, si possono creare lead, si può fidelizzare e migliorare il rapporto con i propri clienti, si può fare assistenza, si possono fare anche sondaggi e Leggi di più a proposito di SOCIAL NETWORK E AZIENDE, NEL 2012 LA CONSAPEVOLEZZA ?

Le API di Google non smettono di Volare

Google ha rilasciato, per gli sviluppatori, la versione 4.0.3 di Android.

Questa versione del sistema operativo mobile di Google introduce un nuovo livello di API con più funzioni rivolte, in principal modo, al flusso proveniente dalle reti social dell’utente. In questo modo è possibile ottenere le ultime notizie e gli aggiornamenti di stato da una determinata persona.

Da oggi si possono ottenere anche elementi dal calendario che, con colori diversi, possono essere aggiunti dalle applicazioni di terze parti.
Ma cos’è un’API ? Un’API è l’insieme delle modalità con cui un programma è in grado di comunicare con un altro programma. E’ possibile in pratica utilizzare una parte di dati, anche di terzi, senza la necessità di scrivere il codice necessario.

 

Un esempio concreto di queste grandi possibilità si sono avute con Google Maps.

 

Per  meglio comprendere di cosa stiamo parlando, sul sito di Android per sviluppatori, è possibile trovare una vera e miniera di applicazioni e informazioni. Leggi di più a proposito di Le API di Google non smettono di Volare

Udine, la Città diventa Social

In un periodo in cui la crisi morde anche e, direi soprattutto,  gli enti pubblici più vicini ai cittadini, e cioè i comuni, si ha bisogno di amministratori che vogliano restare fedeli al loro mandato di trasparenza e di erogazione di servizi utili alla città.

Un corretto monitoraggio del territorio, una capacità di intervento immediata e utile ad eliminare disagi e disservizi spesso necessita di un’organizzazione di uffici e personale che non tutti i comuni sono in grado di permettersi.

E allora ? Allora bisogna aguzzare l’ingegno e cominciare a tirare dalla propria parte le nuove tecnologie informatiche e della comunicazione e, perché no, anche i cittadini.

Ad Udine, città più grande che al momento ha aderito al progetto, hanno pensato di coinvolgere i cittadini addirittura nel monitoraggio del territorio. Ogni cittadino: può segnalare un problema in una strada tipo un degrado dell’asfalto, una buca, un situazione di pericolo; Può far presente che in una zona vi è una situazione di scarso igiene, un malfunzionamento ad un semaforo, eccetera, eccetera. Leggi di più a proposito di Udine, la Città diventa Social

LA GUERRA E’ GEOLOCAL, FACEBOOK ACQUISISCE GOWALLA

Secondo alcuni post in molti blog, e alcune voci che arrivano da Palo Alto, Facebook avrebbe messo le mani su Gowalla portale che si occupa di informazioni di viaggio e di geolocalizzazione il tutto organizzaro in modo social.

La guerra per il predominio sulla rete continua a suon di acquisizioni, vere o false che siano, e di aggiunte di servizi che possano “catturare” il maggior numero di utenti possibili sul web.

Quella della geolocalizzazione è una guerra appena iniziata, anche se, come certamente si intuirà, è una guerra che sarà combattuta pesantemente visto l’avvento dell’era mobile nella quale ciascuno vorrà o potrà fare il proprio check-in nel luogo in cui si trova.

E a proposito di Check-in, se la notizia fosse confermata, il destinatario principale dell’attacco sarebbe Foursquare, il più forte, ad oggi, social network che basa la sua community sulla Leggi di più a proposito di LA GUERRA E’ GEOLOCAL, FACEBOOK ACQUISISCE GOWALLA

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi