Insert Coin! Come ridurre i costi di advertising con la brand reputation

Da ragazzo, mi capitava, specialmente in estate, di andare, mentre si era in vacanza, a giocare in qualche sala giochi con i videogiochi dell’epoca (sui computer ce ne erano ancora pochi e molto artigianali). Ricordo che sul più bello veniva fuori una scritta “famigerata”: “Insert Coin”.

In pratica se si voleva continuare a giocare bisognava inserire nuove monete. Un po’ come accade oggi quando l’unica strategia è quella di spingere il proprio e-commerce, il proprio retail con la sola pubblicità. In pratica non si smetterà mai di inserire nuove monete nei sistemi di advertising e di inseguire sempre e solo nuovi clienti.

La brand reputation può essere un’arma potente per ridurre i costi di advertising. 

Un brand forte e positivo è in grado di attirare nuovi clienti e fidelizzare quelli esistenti. Ciò significa che le aziende con una buona reputazione hanno bisogno di investire meno in advertising per raggiungere i loro obiettivi.

Ecco alcuni modi specifici in cui la brand reputation può aiutare a ridurre i costi di marketing:

  • Aumento della fiducia dei consumatori: i consumatori sono più propensi ad acquistare da un brand che hanno familiarità e di cui si fidano. Una buona reputazione può aiutare a costruire fiducia e credibilità, che possono portare a un aumento delle vendite.
  • Miglioramento del tasso di conversione: una buona reputazione può portare ad un aumento del numero di acquisti. I consumatori che hanno fiducia in un brand sono più propensi a completare un acquisto.
  • Riduzione dei costi di acquisizione clienti: un brand forte può aiutare a ridurre i costi di acquisizione clienti. I consumatori sono più propensi a tornare a fare acquisti da un brand che conoscono e di cui si fidano.

Per sfruttare al meglio il potenziale della brand reputation per ridurre i costi di marketing, le aziende devono concentrarsi su questi tre aspetti:

  • Costruire una brand reputation forte e positiva: ciò significa investire in attività che contribuiscono a costruire fiducia e credibilità, come la creazione di contenuti di alta qualità, l’offerta di un servizio clienti eccellente e la gestione efficace delle recensioni dei clienti.
  • Misurare la brand reputation: è importante monitorare la brand reputation per assicurarsi che sia in linea con gli obiettivi dell’azienda. Esistono una serie di strumenti e risorse che possono aiutare le aziende a misurare la brand reputation.
  • Utilizzare la brand reputation per guidare le decisioni di marketing: una volta che la brand reputation è stata misurata, le aziende possono utilizzarla per guidare le decisioni di marketing. Ad esempio, le aziende possono utilizzare la brand reputation per identificare i canali di marketing più efficaci e per creare contenuti che siano in linea con i valori del brand.

Ecco alcuni esempi specifici di come le aziende possono utilizzare la brand reputation per ridurre i costi di marketing:

  • Un’azienda di e-commerce può utilizzare la brand reputation per creare contenuti di alta qualità che aiutino a generare traffico organico.
  • Un’azienda di servizi può utilizzare la brand reputation per costruire relazioni con i clienti che possono portare a vendite ricorrenti.
  • Un’azienda di produzione può utilizzare la brand reputation possono promuovere il brand ai loro follower e ai propri fan.

Autore dell'articolo: Michele Dell'Edera