Communication Strategies: Si può fare una torta senza ingredienti?

Communication Strategies: Si può fare una torta senza ingredienti?

agosto 3, 2022 Off Di Michele Dell'Edera

A chi non è capitato di prendere un lavoro senza approfondire con il cliente cosa avevamo in mano.

Partendo dall’assunto: “tanto io sono bravo e me la cavo” si parte con tanto ottimismo e una buona dose di incoscienza.

Come un bravo pasticciere il “bravo comunicatore” si siede a tavolino e guarda il suo Pc con l’impazienza di chi sa già quali sono gli ingredienti da utilizzare e i risultati da ottenere.

Spesso però questi ingredienti non ci sono e allora comincia uno stillicidio continuo di contatti con il cliente dal quale spesso ci si aspetta più risposte di quelle che è in grado di dare:

Le strategie di comunicazione dovrebbero:

  •  delineare l’obiettivo/gli obiettivi della comunicazione,
  •  identificare gli stakeholder,
  • definire i messaggi chiave,
  • individuare potenziali metodi di comunicazione e i canali per la comunicazione di informazioni per uno scopo specifico.
  • specificare i meccanismi che verranno utilizzati per ottenere un feedback sulla strategia

Chi

Come prima cosa bisogna definire comunque con CHI si vuole parlare/comunicare:
Dopo aver determinato il motivo della comunicazione bisogna definire il pubblico che bisogna
raggiungere e come, bisogna essere in grado di rispondere alle seguenti domande:

  • Chi è coinvolto, interessato?
  • Esiste il pubblico che vorremmo interessare?
  • Ci potrebbero essere altri che potrebbero essere interessati?
  • Ci sono delle nicchie di pubblico che di solito vengono tralasciate e che invece potremmo raggiungere?

Strategie di comunicazione:

  • Di quali informazioni siamo già in possesso e quali informazioni ci può fornire ogni stakeholder
    aziendale?
  • Quali informazioni possiamo fornire noi ad ogni stakeholder?
  • Ci sono questioni di cui lo stakeholder aziendale è preoccupato?
  •  Come è probabile che reagirà ogni stakeholder rispetto alla strategia e ai contenuti della comunicazione?”

Bisogna tener conto del fatto che la determinazione del pubblico a cui ci si rivolge, svolge un ruolo fondamentale nella scrittura e realizzazione dei messaggi chiave e determina il loro successo.

Che cosa

Una volta definiti obiettivi e quali devono essere i destinatari della comunicazione, è bene incontrare il team del nostro cliente per definire insieme il “cosa” dire.

Come
Identificati i messaggi chiave, è necessario determinare i canali per la diffusione dei messaggi
Ecco alcune opzioni:

  • Incontri aperti in sede
  • Eventi speciali o ricorrenze aziendali
  • Supporti elettronici, inclusa e-mail marketing,  sito web
  • Incontri faccia a faccia (ono to one) con le principali parti interessate (in target)
  • Focus group
  • Media, inclusi TV via cavo, annunci display, notizie comunicati e conferenza stampa
  • Incontri pubblici
  • Social media, ad es. YouTube, Facebook, Instagram, Tik Tok, Twitter
  • Workshop

Si può ipotizzare una comunicazione diversa anche a seconda degli obiettivi e del pubblico da raggiungere. In questo caso potrebbero essere diversi i canali da utilizzare, oppure gli stessi canali potrebbero essere usati in maniera diversa.

Come il buon pasticcere, anche il buon comunicatore deve avere in mano tutti gli ingredienti per cominciare, altrimenti mentre lievita il pan di spagna, si smonta la panna, mentre si cerca lo zucchero ci si accorge di non avere le uova… e la torta non solo non riesce, ma non parte neanche…