Le cambio nome per dare sostanza alla mia attività. Nasce: “MARKETING FOR HUMANS”

A un certo punto della mia vita di digital strategist, di social media marketer, di copy, ho visto che qualcosa non quadrava, non che le cose non funzionassero, ma che in alcuni casi mi sentivo a disagio nell’affrontare i progetti guardando solo al mondo, ai numeri e agli algoritmi.  Non abiuro nulla, ma voglio dare spazio a qualcosa di nuovo e di diverso.

Ecco perché ho deciso di fondare “Marketing for Humans” e di occuparmi di “Human to Human” marketing e “Design Thinking”, ve lo spiego brevemente. 

 

“Marketing for Humans” è il nome che ho scelto di dare alla mia attività professionale, affinché, fin dal nome, ci si concentri sul mettere le persone al centro di OGNI progetto. 

Questo approccio, noto come “Human to Human” marketing, mette in evidenza l’importanza di stabilire connessioni autentiche e significative tra i marchi e il loro pubblico.

Nell’era digitale in cui viviamo, può essere facile dimenticare che dietro ogni transazione commerciale ci sono persone reali con desideri, bisogni e emozioni. L’obiettivo del “Human to Human” marketing è quello di riconnettersi con queste persone, andando oltre le metriche e i dati demografici per creare una comunicazione più umana ed empatica.

A questo aggiungo: il “Design Thinking”. 

Il Design Thinking è un approccio che pone l’accento sull’ascolto delle esigenze degli utenti (persone) e sulla creazione di soluzioni che rispondano a tali esigenze in modo efficace ed innovativo. Questa metodologia si basa su diverse fasi, tra cui la comprensione del contesto, la generazione di idee, la prototipazione e il testing.

Integrando il Design Thinking nel mio approccio al marketing, punto a creare strategie e campagne che siano davvero significative. Con questo metodo di lavoro sarà più semplice comprendere meglio le persone, offrendo loro esperienze coinvolgenti e personalizzate.

In definitiva, il mio obiettivo con “Marketing for Humans” è quello di rendere il marketing più umano ed empatico, mettendo le persone al centro di ogni iniziativa.

Michele Dell’Edera
founder di “MARKETING FOR HUMANS”

Autore dell'articolo: Michele Dell'Edera