GOOGLE ALERT, CHE PASSIONE !

Perché cercare informazioni quando qualcuno le cerca per te ? Sono certo che questo mio pensiero sia condiviso da molti specialmente quando non si ha tempo e quando c’è bisogno, proprio per lavoro, di avere una banca dati di ciò che di più importante passa sulla rete su un determinato argomento. Si ma chi ha un amico così fidato e così disponibile da lavorare per archiviare news, ricerche, blog, portali, post e quant’altro su un argomento di mio interesse ?

Nessuno, almeno che io conosca. Tutti di fretta.

E allora perché non affidarsi al servizio di Google denominato “Google Alert” ?

Sono certo che moltissimi mi diranno che ho scoperto l’acqua calda, l’uovo di colombo, che sto dicendo una banalità enorme, eccetera, eccetera. E invece no, vi posso garantire che moltissimi, anche coloro i quali lavorano normalmente e tutti i giorni sul web e utilizzano Google come “mammasantissima” dell’informazione, non conoscono questo servizio messo a disposizione degli utenti.

E allora, molto semplicemente… digitate www.google.it sul menù in alto a sinistra cliccate sul menù a tendina dove c’è scritto “altro” andate in fondo… cliccate ancora su “e altro ancora” e entrate in una pagina web dove come primo servizio troverete ancora “alert”… finalmente cliccateci sopra et voila… eccovi in “Google Alert”...

A questo punto scegliete l’argomento di ricerca… dove > Google deve cercare “blog, news, siti, tutto il web,  ecc… La frequenza con cui vi deve aggiornare… che tipo di risultati vi deve inviare… inserite il vostro indirizzo e-mail e il gioco è fatto…

Da questo momento avrete un amico che lavora per voi e vi aggiorna direttamente nella vostra casella di posta elettronica.

Buon riposo…

Autore dell'articolo: Michele Dell'Edera

Lascia un commento