MOTORI DI RICERCA E SOCIAL, COME CAMBIA IL SEO

Che SEO e social media marketing dovessero camminare a bracceto prima o poi non è forse una novità, molti se l’aspettavano, alcuni lo temevano. E’ ormai palese che i motori di ricerca come Google e Bing tengano conto all’interno del loro algoritmo di ricerca del posizionamento sui social delle risorse presenti sulla rete.

La cosa non è ufficiale, non è dichiarata, ma è sotto gli occhi di tutti ed in alcuni casi è stata anche sperimentata. Se Facebook ha cercato accordi, facendoli, con Bing e inserendo una sorta di motore di ricerca nella sua interfaccia che consente anche la ricerca on line oltre che la ricerca sullo stesso social, Google con la sua Social Search si sta sempre più avvicinando al mondo social dando risultati di ricerca che sempre più tengono conto di quanto una persona, un brand sia presente sui social network.

Solo presente ?

Assolutamente no ! Adesso avendo sempre più una marea di informazioni da gestire pare che Google stia lavorando  (la cosa non è dichiarata ufficialmente) sempre più a dare spazio a chi sulla rete ha ranking e cioè quanto anche una presenza su un social network sia di qualità e quanto solo di quantità.

Ad esempio se uan persona è citata anche da altri e questi altri “sono autorevoli” allora il ranking di quella persona sale molto e sale molto il posizionamento nel motore di ricerca.

Solo Facebook ?

Assolutamente no ! I motori ormai sono attenti a tutti i più importanti Social Network e in particolare a Twitter che, a mio giudizio, giocherà sempre più la parte del leone nel prossimo futuro del Social Media Marketing.

Allora il SEO tradizionale è finito ?

Le prove non ci sono ! Ma certamente qualcosa è cambiata, sta cambiando, cambierà.

Per ora è una pratica da perseguire, ma non più isolatamente. E’ necessario affiancare ad essa una buona pratica di presenza e comunicazione attraverso i Social. E’ ineludibile !

Autore dell'articolo: Michele Dell'Edera

Lascia un commento